Eseguire correttamente la traduzione di contratti in inglese salvaguarda le tue relazioni commerciali con i partner all’estero.

Scopri quando vanno redatti, quali sono gli aspetti a cui devi prestare attenzione e qual è la differenza tra “contract” e “agreement”.  

Contratto in inglese: quando va redatto

Il contratto è un documento che sancisce un accordo tra due o più parti per conciliare interessi o perseguire un fine comune. Per chi trattiene contatti con l’estero, è fondamentale innanzitutto stabilire in quale lingua redigere il contratto, coordinandola con quella del Paese in cui si è scelto il tribunale competente.

Grazie alla globalizzazione e all’internazionalizzazione sono aumentati i contratti con traduzione in inglese, stipulati per le vendite e i rapporti commerciali, ma anche per l’instaurazione di partnership collaborative con realtà straniere.

Un contratto deve essere redatto in inglese quando:

Traduzione di contratti in inglese: 3 aspetti da considerare

La traduzione di un contratto richiede la massima attenzione e precisione: nelle relazioni commerciali tra due aziende, anche un minimo errore può compromettere la buona riuscita dell’accordo.

Ecco tre aspetti a cui prestare attenzione nella traduzione:

1. Individuare i termini corretti per la traduzione

L’errata traduzione di termini commerciali e legali nei contratti genera fraintendimenti e porta a conseguenze giuridiche controproducenti per il tuo business.

Ad esempio, “preferenza” o “prelazione” vengono tradotti con lo stesso termine, eppure comportano conseguenze giuridiche diverse.

Per evitare errori di questo tipo, devono essere impiegati traduttori con competenze settoriali in grado di garantire traduzioni di contratti precise ed efficaci.

2. False friends nell'inglese commerciale-giuridico

Così come nella lingua comune, anche nell’inglese commerciale e giuridico esistono i cosiddetti false friends, ovvero termini che si assomigliano ma in realtà hanno significati differenti. Tradurli in modo errato genera equivoci.

3. Traduzione italiano-inglese di concetti

Potrebbe risultare difficile tradurre termini italiani con i corrispondenti in lingua inglese, e viceversa. Avendo ordinamenti giuridici differenti, può verificarsi che un concetto giuridico non sia immediatamente traducibile nella lingua richiesta.

Per questo motivo è necessario affidarsi ad un traduttore professionista esperto in ambito commerciale e giuridico in grado di trasmettere correttamente il significato prestando attenzione al contesto.

Traduzioni di contratti in inglese:
affidati ai nostri madrelingua specializzati!

Contract o agreement: qual è la giusta traduzione di contratto?

Spesso tra gli stessi commercialisti e avvocati sorge il dubbio della traduzione in inglese di “contratto”: è meglio usare “contract” o “agreement”? Le differenze sono minime, ma rilevanti.

Un “agreement” è un accordo raggiunto tra le parti, ed è un termine con un significato più ampio e spesso informale. Un “contract” è un accordo che, secondo i suoi termini, è legalmente vincolante. 

La traduzione, dunque, dipende dalla finalità e dalla forma dell’accordo.  

Preventivo online per la traduzione del tuo contratto in inglese

Compila il modulo: riceverai la nostra migliore proposta entro 2 ore lavorative!